Novità

Nuovi Libri

LA COLLINA DI SALUZZO

Un antico paesaggio

Un racconto storico, artistico e paesaggistico della collina saluzzese, attraverso filari di viti e di alberi da frutta, campi e boschi, che avvolgono antiche architetture di case contadine, ville, chiese e castelli.

17,90 €

Saluzzo riassume nel suo paesaggio urbano e collinare una storia documentata di mille anni, di cui la metà vissuti come capitale di un Marchesato che ne ha plasmato l’arte e l’architettura. Se il centro storico, con palazzi, chiese, ma anche strade, conserva intatte splendide testimonianze del susseguirsi di secoli di ragionate azioni umane, altrettanto fa la collina, che avvolge dall’alto la città in una cornice paesaggistica ricca di architettura e di storia. Una storia che prende inizio attorno all’anno Mille proprio da questo contesto agrario, da cui emergono antichi edifici che hanno affiancato nel tempo le vicende non solo di Saluzzo ma di tutto il suo territorio circostante. La collina accompagna verso la città la graduale discesa alla pianura delle vallate – Bronda, Po e Varaita – unendo, tra monte e piano, terre e genti che negli ultimi dieci secoli hanno trovato e riconosciuto in Saluzzo il fulcro di ogni azione storica e contemporanea. Percorrendo i vari versanti collinari di questa città e dei paesi vicini, oltre alle ricchezze artistiche e architettoniche di chiese e castelli, si percepisce un paesaggio agrario che, nonostante i più recenti cambiamenti, riesce ancora a raccontare i ritmi del passato attraverso terreni che oggi sono in gran parte disegnati dai filari di viti e di alberi da frutta. La vita contadina continua come un tempo a scorrere attorno alle imponenti ville che da secoli si affiancano alle case rurali della collina saluzzese.

Aldo Molinengo

Scheda tecnica

Pagine
160
Formato
15x23,8
ISBN
9788898657667
Autore
Aldo Molinengo
Edizione
maggio 2016

Molinengo Aldo

(Saluzzo, 1953) oltre a essere docente di Scienze presso un liceo svolge l’attività di agronomo paesaggista, occupandosi della progettazione di parchi e giardini, e di studi sul paesaggio. In questo ambito, ma anche in quello antropologico, ha pubblicato vari testi, e per la casa editrice Priuli & Verlucca i libri Orto di Casa, antico segno alpino della famiglia contadina (2000) – Premio Grinzane Giardini Hanbury nel 2000 e Premio Roero: vino e paesaggio nel 2008 –, Bambini affittati. Vaché e sërvente: un fenomeno sociale nel vecchio Piemonte rurale e montano (2004), Roba bella, comprate gente! Mercato, fiera e tradizione nel commercio piemontese d’antan (2008) e Terra del Piemonte. Antichi segni dell’uomo: una presenza viva e forte nel paesaggio piemontese di ieri e di oggi (2011).

16 altri prodotti della stessa categoria: