Novità

Nuovi Libri

  • IN OFFERTA!
  • -3%
  • Nuovo

Diario N. 2

La Seconda Guerra Mondiale e la Resistenza nella Valle Impero

Sono passati quasi ottanta anni dalla Liberazione e vi è ancora molto da scoprire sulla Resistenza imperiese. Il Diario N. 2 di Vincenzo Calzia, dattiloscritto depositato all’Istituto Storico della Resistenza di Imperia un anno prima della sua morte e scoperto nel 2023, narra la storia locale, nazionale ed internazionale dal 1940 al 1945 della Seconda Guerra Mondiale e della Resistenza dall’osservatorio dell’Autore di segretario comunale nel Ponente ligure. Una testimonianza importante , fresca, diretta, anche critica, aderente alla realtà che aiuta a comprendere con stile asciutto e semplice la prova difficile e tragica che contadini, operai e casalinghe hanno dovuto affrontare mettendo a rischio la propria vita e quella delle loro famiglie. Da questo Diario emerge una cultura dell’Autore che spazia dalla storia alla letteratura, alla poesia, alla musica, alla religione. è sorprendente che Calzia non abbia pubblicato nulla in vita e che abbia nascosto i suoi quattro dattiloscritti sperando in una futura scoperta delle sue grida contro la guerra ed il rischio di una devastante terza guerra mondiale..

17,00 €
16,49 € Risparmia 3%

«Sono passati quasi ottanta anni dalla Liberazione e vi è ancora molto da scoprire sulla Resistenza imperiese. Il Diario N. 2 di Vincenzo Calzia, dattiloscritto depositato all’Istituto Storico della Resistenza di Imperia un anno prima della sua morte e scoperto nel 2023, narra la storia locale, nazionale ed internazionale dal 1940 al 1945 della Seconda Guerra Mondiale e della Resistenza dall’osservatorio dell’Autore di segretario comunale nel Ponente ligure. Una testimonianza importante , fresca, diretta, anche critica, aderente alla realtà che aiuta a comprendere con stile asciutto e semplice la prova difficile e tragica che contadini, operai e casalinghe hanno dovuto affrontare mettendo a rischio la propria vita e quella delle loro famiglie. Da questo Diario emerge una cultura dell’Autore che spazia dalla storia alla letteratura, alla poesia, alla musica, alla religione. è sorprendente che Calzia non abbia pubblicato nulla in vita e che abbia nascosto i suoi quattro dattiloscritti sperando in una futura scoperta delle sue grida contro la guerra ed il rischio di una devastante terza guerra mondiale.

Vincenzo Calzia

Scheda tecnica

Pagine
168 con foto bn
Formato
17x24
ISBN
9791280749727
Autore
Vincenzo Calzia
Edizione
Maggio 2024

Calzia Vincenzo

Vincenzo Calzia, Vinsè, nasce il 23 dicembre 1896 a Villa Viani (IM) in Valle Impero da Antonio, sarto del paese, e da Giulia Calzia, contadina. Dopo le scuole superiori, nel 1914, è maestro elementare a Badalucco (IM). Nel settembre del 1915 è chiamato alle armi negli alpini e, come ufficiale, vive l’inferno della Prima Guerra Mondiale. Ritorna nel 1920 ed è segretario comunale a Borgomaro in Valle Impero dove opera generosamente per più di vent’anni a favore degli abitanti. Nel 1921 aderisce al Partito Comunista. Il 24 dicembre 1924 sposa la maestra elementare Maria Monica Calzia da cui ebbe tre figlie: Giulia morta bambina, Virginia gravemente disabile e Giulia (Iulia) nata nel 1942, tuttora vivente. Dal 1915 al 1945 è colpito da gravi lutti (le nonne, i 2 fratellini, la madre e il padre) ma non si piega data la sua incrollabile fede in Dio. Dal 1940, nella sua Valle, vive la Seconda Guerra Mondiale, l’occupazione nazifascista e la Resistenza, di cui fa parte come membro locale del C.L.N.. Tra il 1946/47 lascia Borgomaro e diventa Vicesegretario del comune di Imperia dove opera con onore fino alla pensione sul finire degli anni ’60. A Imperia trascorre con i familiari i suoi ultimi giorni riordinando i suoi numerosissimi scritti. Muore il 3 gennaio 1983 lasciandoci tutti certamente più soli.

16 altri prodotti della stessa categoria: