Novità

Nuovi Libri

  • Giorgio Caudano e Paolo Veziano

    Dietro le linee nemiche
    La guerra delle spie al confine Italo-Francese, 1944-1945

    19,50 € -5% 18,53 €

QUATTRO VITE PER UN IDEALE

Quattro fratelli impegnati in una lotta lunga una vita per difendere un ideale di libertà. L’8 settembre 1943, l’Italia firma l’armistizio con gli Alleati. Renzo e Rino Frusso sono a un bivio: riprendere la vecchia vita fatta dilavoro per arrotondare il bilancio familiare o seguire i propri valori e battersi insieme a molti coetanei per difendere la Patria. Per loro, insieme alla sorella Lucia...

12,00 €

Quattro fratelli impegnati in una lotta lunga una vita per difendere un ideale di libertà. L’8 settembre 1943, l’Italia firma l’armistizio con gli Alleati. Renzo e Rino Frusso sono a un bivio: riprendere la vecchia vita fatta dilavoro per arrotondare il bilancio familiare o seguire i propri valori e battersi insieme a molti coetanei per difendere la Patria. Per loro, insieme alla sorella Lucia, inizia il periodo della Resistenza contro l’occupazione nazista, dell’attivismo tra la pianura e le montagne.

Beppe, che si trovava in Calabria con il reparto dei Paracadutisti, si schiera con gli Anglo-Americani e inizia l’avanzata verso il nord. Per tutti sono anni di impegno e di coraggio. Passata la guerra, per tre di loro si aprono gli anni dell’impegno civile e politico.

Quella dei Frusso è una vicenda personale che diventa prima il simbolo della lotta di Liberazione, e poi il simbolo degli ideali di un’epoca, quella a cavallo tra Fascismo e Repubblica. Il ritratto eroico di uomini comuni, che con i loro dubbi e le loro scelte sofferte hanno contribuito a disegnare il volto del nostro paese. 

P. Frusso, G. Neberti

Scheda tecnica

Pagine
96
Formato
16,8x24
ISBN
9788898657506
Autore
Patrizia Frusso e Gianni Neberti
Edizione
Aprile 2015

Neberti Gianni

Gianni Neberti è nato a Saluzzo  il 9 maggio 1951, dove risiede. 
Laureato in Giurisprudenza all’Università di Torino, è Segretario della casa di riposo di Revello. Appassionato di storia locale, ha ricoperto l’incarico di Assessore alla Cultura del Comune di Saluzzo, dal 1975 al 1980 e dal 1982 al 1985. è socio della Fondazione Cassa di risparmio di Saluzzo e della Società di Studi Storici della Provincia di Cuneo. Giornalista pubblicista, ha collaborato al quotidiano “La Stampa” ed alla rivista “Idea”; collabora al settimanale “Saluzzooggi” ed al periodico di filatelia “InformUnione”.

16 altri prodotti della stessa categoria: