MOVIMENTO SOCIALISTA IN PROVINCIA DI CUNEO FINO AL 1921

MOVIMENTO SOCIALISTA IN PROVINCIA DI CUNEO FINO AL 1921

MOVIMENTO SOCIALISTA IN PROVINCIA DI CUNEO FINO AL 1921

La sinistra è sempre stata un corpo estraneo alla provincia di Cuneo, come sosteneva Adolfo Sarti per giustificare l'impossibilità di un ricambio della classe dirigente, o piuttosto ha vissuto un processo di insediamento più lento e complesso che in altre parti del Piemonte in virtù di un particolare contesto economico e sociale?

Gioachino Chiara

15,00€

Aggiungi al carrello

Maggiori informazioni

Autore       Gioachino Chiara
Formato     cm 17x24
Pagine       144
ISBN          978 88 98657 12 4

La sinistra è sempre stata un corpo estraneo alla provincia di Cuneo, come sosteneva Adolfo Sarti per giustificare l'impossibilità di un ricambio della classe dirigente, o piuttosto ha vissuto un processo di insediamento più lento e complesso che in altre parti del Piemonte in virtù di un particolare contesto economico e sociale? Gioachino Chiara, vivace intellettuale e dirigente della sinistra saluzzese, con la sua seconda tesi di laurea, che non discusse mai perché rapito da un destino crudele, cercò di dare qualche risposta storica.

30 altri prodotti in questa categoria:

Commenti

Scrivi il tuo commento

MOVIMENTO SOCIALISTA IN PROVINCIA DI CUNEO FINO AL 1921

MOVIMENTO SOCIALISTA IN PROVINCIA DI CUNEO FINO AL 1921

La sinistra è sempre stata un corpo estraneo alla provincia di Cuneo, come sosteneva Adolfo Sarti per giustificare l'impossibilità di un ricambio della classe dirigente, o piuttosto ha vissuto un processo di insediamento più lento e complesso che in altre parti del Piemonte in virtù di un particolare contesto economico e sociale?

Scrivi il tuo commento